Tra “luna” e “pozzo”: Franco Fagioli canta Rossini

Confesso di aver avuto non poche difficoltà nell’ascoltare questo recente prodotto discografico che molto scalpore ha suscitato nella critica e nel pubblico: salutato perlopiù come nuovo paradigma di canto rossiniano e come precedente vincolante da cui non poter più prescindere … Continua a leggere

Ventiquattr’ore di Barbiere 24: Finaletto – II atto

James Levine, Beverly Sills, Nicolai Gedda, Sherrill Milnes, Renato Capecchi, Ruggero Raimondi: Il Finale ultimo del Barbiere, soprattutto nelle edizioni che ripristinano il grande Rondò di Almaviva, spesso lascia insoddisfatti. Pare poca cosa. In realtà è perfettamente coerente alla struttura … Continua a leggere

Ventiquattr’ore di Barbiere 23: “Cessa di più resistere”

Rockwell Blake: Il Rondò di Almaviva è uno dei simboli più forti della Rossini-Renaissance (anche se l’edizione capostipite – quella di Abbado – lo omette per ovvi limiti dell’interprete). Certamente il grande numero virtuosistico colora diversamente gli equilibri dell’opera e … Continua a leggere

Ventiquattr’ore di Barbiere 22: “Ah qual colpo inaspettato”

Giuseppina Huguet, Antonio Pini Corsi, Fernando de Lucia La grande epifania del Conte (almeno in epoca precedente alla restaurazione del rondò di Almaviva) in un’esecuzione che evidenzia quanto il trattamento delle voci, in questo come in altri punti del lavoro, … Continua a leggere

Ventiquattr’ore di Barbiere 20: “Ah se è ver che in tal momento”

Composta per una ripresa veneziana del 1819 e destinata al soprano Joséphine Mainvielle-Fodor, l’aria (che si colloca subito dopo il dialogo con Bartolo) rende drammaticamente poco plausibile l’acrimonia con cui Rosina entrerà in scena per affrontare il supposto emissario del … Continua a leggere

Ventiquattr’ore di Barbiere 19: “Il vecchiotto cerca moglie”

aria di Berta ovvero la cd aria del sorbetto che in questo caso risulterebbe essere di mano di Rossini. Normalmente Berta è molto mal trattata nelle esecuzioni del Barbiere perché soprano si vede confinata nella linea vocale di Rosina, ovvero … Continua a leggere

Ventiquattr’ore di Barbiere 17: aria della lezione per mezzo soprano

Non erano solo i soprani a sostituire la lezione del Barbiere. Tutti noi abbiamo assistito agli inserti – sempre rossiniani – di Marylin Horne. Il mezzo americano si rifaceva ad una grande tradizione rappresentata soprattutto da Marietta Alboni, Adelaide Borghi-Mamo … Continua a leggere

Ventiquattr’ore di Barbiere 16: aria della lezione per soprano

Nel salotto di don Bartolo sono apparsi, quasi sempre a opera di soprani, sorprendenti anacronismi, quali canzonette e romanze di molto successive alla composizione dell’opera. Ne proponiamo un esempio fra i mille possibili, con il rimpianto di non possedere, di … Continua a leggere

Ventiquattr’ore di Barbiere 15: “Contro un cor”

La scena della lezione, il luogo delle più audaci e sfrontate “sostituzioni” a opera di primedonne, in qualunque corda. Iniziamo con l’aria canonica, nella spumeggiante esecuzione di una cantante che contribuì in maniera decisiva alla riscoperta di Rossini, quando ancora … Continua a leggere